Tubi di Grande Diametro

Le Fasi di Produzione dei Tubi di Grande Diametro

Le Fasi di Produzione dei Tubi di Grande Diametro

La produzione e la lavorazione di tubi di grande diametro possono essere realizzate secondo procedimenti differenti, a seconda della destinazione finale dei prodotti: in particolare, i tubi rotondi e quadrati possono nascere tramite saldatura, tramite laminazione a caldo o senza saldatura. La saldatura, a sua volta, può essere di diversi tipi: elettrica a resistenza (viene indicata con la sigla ERW), in arco sommerso (viene indicata con la sigla SAW), in arco sommerso elicoidale (viene indicata con l'espressione inglese Spirally Welded Pipes) o longitudinale (viene indicata con l'espressione inglese Longitudinally Welded Pipes).

Tubi Steel Srl si occupa della produzione di tubi di grande diametro a sezione quadrata e a sezione circolare. Essi possono trovare impiego in numerosi campi, dal settore agricolo al settore energetico, dal settore farmaceutico al settore chimico, e quindi essere utilizzati in una grande varietà di contesti. Anche di notevole rilevanza: le tubazioni in acciaio di grandi dimensioni, infatti, rappresentano una componente fondamentale degli impianti nucleari, delle aziende di estrazione e delle raffinerie.

In seguito alla produzione, i tubi di grande diametro possono essere sottoposti a una lavorazione o a più lavorazioni successive: satinatura, lucidatura, decapaggio, scordatura delle saldature e passivazione, solo per citare le più diffuse.

I processi di produzione sono piuttosto elaborati, e prevedono numerose fasi in successione: tra le altre, vale la pena di citare la cianfrinatura dei bordi di lamiera, che permette ai lembi di essere pronti per la saldatura, la formatura della canna, che deve dare vita a una forma cilindrica, e le varie saldature, sia interne che esterne, con macchinari differenti a seconda del tipo. Una volta che viene completata, la saldatura viene testata attraverso un controllo a ultrasuoni, che ha lo scopo di verificare la presenza eventuale di difetti o imperfezioni. Si può procedere, inoltre, a un ulteriore controllo ai raggi X, a sua volta utile per identificare eventuali correzioni da apportare. 

Infine, si ricorre ad alcune polveri magnetiche specifiche che, dopo la prova di tenuta idraulica, servono a verificare che ogni dettaglio dei tubi di grande diametro sia perfetto.