Tubi Saldati

La Saldatura dei Tubi in Acciaio

La Saldatura dei Tubi in Acciaio

I tubi saldati di TubiSteel Srl vengono prodotti secondo i differenti generi di acciaio inox della serie 300 (Super Duplex, Duplex, Titanio, eccetera) venendo formati in senso longitudinale sfruttando - a seconda dei casi - i processi di saldatura Arco Sommerso, Arco Plasma e Tig. 

La produzione e la lavorazione di tubi saldati possono riguardare tubi quadrati e tubi rotondi: i primi, in particolare, possono avere anche sezione rettangolare ed essere di dimensioni diverse, in funzione delle specifiche esigenze della clientela; i secondi, invece, hanno uno spessore non superiore ai 5 centimetri e non inferiore ai 3 millimetri, con una lunghezza compresa tra i 5 centimetri e i 3 metri e mezzo.

I tubi saldati in genere vengono ottenuti da nastri piegati con rulli e gabbie che hanno lo scopo di formare i tubi stessi in maniera graduale: la giunzione dei due lembi in senso longitudinale viene poi effettuata da un gruppo di saldatura, che si trova a valle dei rulli e delle gabbie.

A proposito della lavorazione, sono numerosi i processi disponibili: la finitura speciale standard, per esempio, include il decapaggio, ma si può optare anche per la lucidatura, la satinatura e la scordonatura delle saldature.

I tubi saldati inox 316 rappresentano il risultato dell'incontro tra tecnologie all'avanguardia e macchinari di ultima generazione: essi sono destinati a un vasto assortimento di settori, dall'industria ai manufatti, per una rete di mercati - e quindi di consumo - sempre più ampia. Ecco, dunque, che i tubi saldati tondi e quadri possono essere richiesti nell'industria agricola e nella lavorazione della carta, ma anche in ambito alimentare o nelle raffinerie; o, ancora, nelle industrie estrattive e nei settori chimico, petrolchimico e farmaceutico.

Per ottenere tubi saldati di qualità è necessario il rispetto di rigidi criteri a livello di procedure, oltre che l'utilizzo di materiali di prima qualità certificati da enti internazionali. Si può optare, poi, per due tipi di saldatura differenti: la Tig, che è priva di metallo di apporto, e la HF, cioè l'induzione ad alta frequenza. In alternativa, è disponibile anche il laser.